menu
L’USO DEL CORRETTORE: ALTERAZIONI CROMATICHE CUTANEE
30.01.2018
discromie

Per discromie si intendono tutti quei problemi in cui l’uniformità del tono della pelle è compromessa da fattori di natura diversa.

COUPEROSE

E’ un inestetismo causato dalla dilatazione o dall’interruzione dei capillari che, affiorando in superficie (generalmente si localizza sulla zona zigomatica e sul naso), provocano delle macchie di colore violaceo più o meno intenso.

Solitamente la discromia viene annullata utilizzando dei colori come il verde e il celeste, proprio per un processo di mutamento cromatico.

Teoricamente il concetto è perfetto, peccato che ogni caso è differente da un altro, e di conseguenza anche il colore del prodotto deve variare, quindi il famoso correttore verde non può soddisfare tutte le esigenze; inoltre può diventare difficoltoso da usare, proprio per la sua particolare tonalità.

Optate per dei correttori colati o in stick, dal tono che può variare dall’avorio all’aranciato.

L’applicazione, in tutti e due i casi, è estremamente semplice; è sufficiente stendere e sfumare il prodotto scelto nella zona interessata in modo che dopo l’applicazione del fondotinta non risultino eccessivi contrasti.

SCOPRI I CORRETTORI DI FRAIS MONDE

 

discromie

Per discromie si intendono tutti quei problemi in cui l’uniformità del tono della pelle è compromessa da fattori di natura diversa.

COUPEROSE

E’ un inestetismo causato dalla dilatazione o dall’interruzione dei capillari che, affiorando in superficie (generalmente si localizza sulla zona zigomatica e sul naso), provocano delle macchie di colore violaceo più o meno intenso.

Solitamente la discromia viene annullata utilizzando dei colori come il verde e il celeste, proprio per un processo di mutamento cromatico.

Teoricamente il concetto è perfetto, peccato che ogni caso è differente da un altro, e di conseguenza anche il colore del prodotto deve variare, quindi il famoso correttore verde non può soddisfare tutte le esigenze; inoltre può diventare difficoltoso da usare, proprio per la sua particolare tonalità.

Optate per dei correttori colati o in stick, dal tono che può variare dall’avorio all’aranciato.

L’applicazione, in tutti e due i casi, è estremamente semplice; è sufficiente stendere e sfumare il prodotto scelto nella zona interessata in modo che dopo l’applicazione del fondotinta non risultino eccessivi contrasti.

SCOPRI I CORRETTORI DI FRAIS MONDE

 

ALTRI ARTICOLI
L'USO DEL CORRETTORE: OCCHIAIE E BORSE PALPEBRALI INFERIORI
30.01.2018
Quando si parla di correttore si pensa immediatamente alle occhiaie, ma purtroppo esistono anche altri problemi a cui far fronte in questa fase, e ognuno di essi richiede una metodologia diversa, ma che fa sempre riferimento alla teoria dei chiaroscuri. OCCHIAIE Possono variare nel tono e in...
IL VISO RETTANGOLARE E OVALE ALLUNGATO
08.01.2018
CARATTERISTICHE Sicuramente la caratteristica principale di queste due tipologie è la lunghezza. Nel primo caso c’è presenza di angoli, sia sulla fronte che nella zona mascellare, mentre nel secondo si possono riscontrare le stesse caratteristiche del viso ovale. OMBREGGIATURA Scurite...
LE CORREZIONI DEGLI OCCHI
08.01.2018
Ovviamente non tutti hanno la fortuna di avere un occhio perfetto, di conseguenza dovranno ricorrere alle correzioni. Prima di affrontare la parte critica, in cui descriveremo i vari “difetti” degli occhi e i metodi correttivi, vorrei ricordare che alla base di ogni correzione vi sono dei...