menu
IL FONDOTINTA: LA SCELTA DEL COLORE
30.01.2018
la-scelta-dei-colori-del-fondotinta

LA SCELTA DEL COLORE

Generalmente gli errori più frequenti si commettono nella scelta del colore.

E’ importante che il colore del fondotinta venga scelto in condizione di luci favorevoli; di conseguenza evitate luci al neon o altri tipi di illuminazione fredda. La luce solare è senza dubbio la migliore, in mancanza di essa, tenete conto che determinate fonti luminose variano in maniera decisiva il tono.

Il punto per provare il colore del fondotinta non è sul polso, come spesso si vede fare, ma tra il collo ed il viso: in questo modo si potrà identificare con maggiore precisione in tono congeniale.

Applicate sulla zona mascellare, tra viso e collo, delle piccolissima quantità di prodotto di toni diversi. Scegliete quindi il colore che si avvicina maggiormente alla pelle da truccare, evitando di creare contrasti che risulterebbero antiestetici.

Non bisogna mai discostarsi eccessivamente dal colore originale del viso, quindi si potrà scegliere un fondotinta al massimo un tono più scuro o più chiaro della pelle, rimanendo sempre nella stessa gamma tonale.

A questo proposito può essere d’aiuto la tabella (I colori della pelle) qui riportata.

A questo punto abbiamo identificato tre gamme con le loro principali dominanti che sono: rosa, ambra, e marrone.

 

I COLORI DELLA PELLE

GRUPPI TONO
CHIARI Minore presenza di  melanina, maggiore trasparenza della pelle. Variano dal rosa chiaro al pesca, tendenzialmente il tono di base è piuttosto freddo.
MEDI Normale produzione di melanina. Variano dall’ambra chiaro all’ambra scuro, tendenzialmente il tono di base è caldo.
SCURI Abbondante produzione di melanina. Variano dal bruno all’olivastro. Prestare maggiore attenzione per i toni olivastri, in quanto possono creare dei problemi nella scelta del colore.

SCOPRI I FONDO TINTA FRAIS MONDE

 

la-scelta-dei-colori-del-fondotinta

LA SCELTA DEL COLORE

Generalmente gli errori più frequenti si commettono nella scelta del colore.

E’ importante che il colore del fondotinta venga scelto in condizione di luci favorevoli; di conseguenza evitate luci al neon o altri tipi di illuminazione fredda. La luce solare è senza dubbio la migliore, in mancanza di essa, tenete conto che determinate fonti luminose variano in maniera decisiva il tono.

Il punto per provare il colore del fondotinta non è sul polso, come spesso si vede fare, ma tra il collo ed il viso: in questo modo si potrà identificare con maggiore precisione in tono congeniale.

Applicate sulla zona mascellare, tra viso e collo, delle piccolissima quantità di prodotto di toni diversi. Scegliete quindi il colore che si avvicina maggiormente alla pelle da truccare, evitando di creare contrasti che risulterebbero antiestetici.

Non bisogna mai discostarsi eccessivamente dal colore originale del viso, quindi si potrà scegliere un fondotinta al massimo un tono più scuro o più chiaro della pelle, rimanendo sempre nella stessa gamma tonale.

A questo proposito può essere d’aiuto la tabella (I colori della pelle) qui riportata.

A questo punto abbiamo identificato tre gamme con le loro principali dominanti che sono: rosa, ambra, e marrone.

 

I COLORI DELLA PELLE

GRUPPI TONO
CHIARI Minore presenza di  melanina, maggiore trasparenza della pelle. Variano dal rosa chiaro al pesca, tendenzialmente il tono di base è piuttosto freddo.
MEDI Normale produzione di melanina. Variano dall’ambra chiaro all’ambra scuro, tendenzialmente il tono di base è caldo.
SCURI Abbondante produzione di melanina. Variano dal bruno all’olivastro. Prestare maggiore attenzione per i toni olivastri, in quanto possono creare dei problemi nella scelta del colore.

SCOPRI I FONDO TINTA FRAIS MONDE

 

ALTRI ARTICOLI
L'USO DEL FONDOTINTA
30.01.2018
Probabilmente fra i cosmetici decorativi è il più antico, infatti già Ovidio (43 a.C. – 18 d.C.) ne parla nel trattato “I medicamenti del volto”, decantandone il suo utilizzo. Non solo nell’antica Roma, ma anche in Egitto si praticava questo costume. Sempre si è cercato di rendere...
LE FORME DEL VISO E LE CORREZIONI: IL VISO TONDO
30.01.2018
CARATTERISTICHE Le caratteristiche dominanti che determinano la sua forma sono: guance tondeggianti, mancanza di lunghezza e osso zigomatico poco visibile. OMBREGGIATURA La prima cosa da effettuare è scurire i laterali del viso, bisogna evitare accuratamente di ombreggiare la zona...
LE FORME DEL VISO E LE CORREZIONI: IL VISO QUADRATO
30.01.2018
CARATTERISTICHE La prima che si può notare in questo viso  è la chiara presenza di angoli nella mascella e sulla fronte, altre ad un zigomo generalmente accentuato. Anche in questo caso, come nel viso tondo, si può riscontrare la mancanza di lunghezza. L’angolo della fronte è...